Primary Menu

La donna che ha denunciato due cani per “violenza sessuale”

La notizia: denuncia due cani per violenza sessuale

Siamo a Crispiano, provincia di Taranto: donna denuncia due cani per violenza sessuale. 

 

Uno mi teneva ferma mentre l’altro mi spogliava con intenzione di usarmi violenza. E’ il drammatico racconto di una signora ai carabinieri di Crispiano.

Dopo aver dettagliato la sua brutta avventura, arriva puntuale la domanda delle forze dell’ordine: “Signora, si ricorda chi fossero? E’ in grado di descrivere i loro volti?”. La risposta non è tardata ad arrivare: “Si, sono due cani randagi del paese”.

Secondo il racconto, gli animali sembravano essere in competizione fra loro per violentare la donna, fino a quando avrebbero deciso di collaborare e di provarci insieme.

 

due cani, “arrestati”, o meglio rinchiusi in un canile, sono difesi a gran voce dagli animalisti del paese:
Uno dei due cani, che chiamiamo Pinuccio, è una vecchia conoscenza di zona – racconta una volontaria – È talmente docile che durante una manifestazione a Statte contro il randagismo si è lasciato esporre sul tavolo come testimonial, nella speranza che qualcuno lo adottasse“.
Piuttosto che pensare se sia vero o non vero, pensiamo al vero dilemma che attanaglia sempre tutti gli italiani in questi casi:

Ma la signora, comme era vettita? Come se presenthava?” (Leggere lentamente e con accento Siculo).

Eh già. Com’era vestita la signora? Era vestita in maniera provocante?

Andiamo a fare delle indagini su quale potesse essere il look della signora al momento del fattaccio. 

La barboncina

La nostra protagonista era forse vestita da barboncina?

Tutta perfettina, con fiocchi e boccoletti, appena uscita dalla toelettatura. Con la sua tazzina di the e la musica di Mozart che va sul gira dischi. Odiosa come non mai, non si lascia avvicinare da nessuno. Niente al mondo dovrà rovinare la sua aristocratica bellezza, il suo regale portamento.

Immaginiamola dopo il sesso con i ‘capelli’ sconvolti, la lingua di fuori per il fiatone. No no… lei sarà per sempre immacolata.

Il sesso non è contemplato nella sua mappa di vita. E’ un incidente di percorso in cui non incappare mai. No, allora, non è plausibile. Avrebbe abbaiato così forte da far arrivare le guardie svizzere al suo capezzale. Lo escluderei dunque. Non era vestita da barboncina.

La randagia

Oppure era vestita da irresistibile randagia che non deve chiedere mai.

Una donna che vive per strada e che mostra uno scudo di cattiveria e menefreghismo per allontanare le persone. Ma non crediate! E’ solo frutto della paura di soffrire. La randagia appare forte, subito pronta ad abbaiare quando un ‘straniero’ (cane mai visto in quartiere) spunta dall’angolo del primo isolato di confine, sporgendo con il muso.

Ha spesso una sigaretta in mano e vende il suo corpo per due crocchette. Sembra spietata e dedita al denaro, ma quando ha uno ‘Snickers’ nella ciotola non fatica a dividerlo con qualcuno. Conosce le arti marziali, avendo un passato da combattente in quei brutti e malfamati circoli abusivi in cui gli umani fanno gareggiare i cani.

La Beagle

Era vestita da Beagle. Se così fosse i due cani avrebbero ‘toppato’ di brutto. Lei cercava solo coccole.

Il beagle si dice, infatti, che sia uno dei più bisognosi di coccole in assoluto. Inoltre sarebbero incappati in una serie di fastidiosi dispetti.

Fonte : continua a leggere

 

Ci sono una ragazza in bikini, un cavallo e un nightclub di Miami e no, non è l’inizio di una brutta barzelletta.

L’incidente è accaduto nel locale Mokai Lounge, nelle prime ore del mattino.

Il mese scorso la discoteca in...

Lascia un commento

Rating*